CASA RG_20

Milano – Lombardia (IT)

  • Ristrutturazione appartamento
  • Stato: lavori in corso
  • Data progetto: Dicembre 2019

L’area del progetto è situata all’interno della Circonvallazione esterna della città di Milano, in direzione ovest. L’appartamento è collocato al primo piano di una palazzina risalente agli anni ’50 composta da 3 elevazioni sopraterra e non è stato mai interessato da interventi di ristrutturazione, a meno della sostituzione delle finiture del servizio igienico e della cucina.

La richiesta dei committenti è stata quella di migliorare l’impianto distributivo dell’unità immobiliare, allargando ove possibile alcuni ambienti ed inserendo un secondo servizio igienico, senza però intaccare il pavimento radiante perfettamente funzionante posto al di sotto della pavimentazione esistente. 

STATO DI FATTO

L’appartamento si trovava inserito all’interno di un edificio costruito negli anni ’50 ed è caratterizzato da un setto portante centrale che divide simmetricamente l’unità in due porzioni secondo un asse trasversale.

Una volta entrati, ci si ritrova al’interno di un unico disimpegno baricentrico che distribuisce tutti i vani. L’appartamento presentava nel suo stato originario un’atipica divisione interna: lateralmente all’ingresso si trovava una piccola camera da letto doppia e, in continuità ad essa, una modesta area living.

Diametralmente opposta a quest’ultima era collocata la cucina, ai cui lati si trovavano in precedenza rispettivamente il ripostiglio adibito a lavanderia e l’unico bagno dell’appartamento. Il disimpegno distribuiva infine l’ampia camera da letto matrimoniale.

STATO DI PROGETTO

Il punto di partenza di questo progetto è stato quello di ripristinare la consueta divisione fra zona giorno e zona notte assente nella versione originaria.

Si è scelto infatti di creare un’ampia zona living che inglobasse anche la cucina, ribaltandola diametralmente rispetto alla sua posizione iniziale. Si è preferito mantenere l’attuale configurazione d’arredo della cucina in quanto essa era stata acquistata pochi anni fa, al momento dell’acquisto di quest’abitazine da parte degli attuali committenti.

Per una migliore integrazione con la nuova area living, si è scelto di creare una sottile spalletta in cartongesso tutt’altezza con tinta a contrasto, atta a nascondere i fianchi della base e del pensile della cucina che altrimenti sarebbero risultati visibili dalla porta d’ingresso. Unitamente ad essa, è stato creato un controsoffitto che sovrasta l’intera area della cucina che ospita nella parte inferiore l’illuminazione con faretti ad incasso (per dar luce all’area della preparazione dei cibi) ed è stata pensata anche come vela luminosa, poiché ospita nella parte superiore una lunga gola che illumina invece l’intera area living, sfruttando il soffitto come riflettore).

Medesima soluzione costituita da spalletta in cartongesso tutt’altezza con tinta a contrasto e controsoffittatura con illuminazione ad incasso è stata realizzata anche nel disimpegno centrale che funge all’ingresso da spazio-filtro per l’area living e prosegue poi nella zona notte distribuendo tutti gli ambienti. Entrambe le controsoffittature presentano la medesima quota per dare un senso di omogeneità all’intera unità immobiliare.

La stanza da letto matrimoniale presenta bagno in camera completo di tutti i sanitari e, parallelamente ad esso, è stato mantenuto il bagno principale finestrato che presenta la medesima distribuzione interna dei pezzi sanitari ma una larghezza maggiore che permette l’inserimento di una doccia walk-in filo pavimento posizionata sul fondo del locale. In continuità al servizio igienico principale si trova la cameretta doppia che, grazie ad un sistema di scrivanie su misura parzialmente incassate all’interno del vano finestra, permette di poter lasciare un comodo spazio centrale all’interno del vano.

Ultimo ambiente distribuito dal corridoio è il ripostiglio/lavanderia che ospita lavatrice ed asciugatrice. All’interno del corridoio è stato inoltre inserita un’ampia armadiatura incassata all’interno di uno spazio creato dal setto portante esistente, dal nuovo tramezzo che ospita anche l’accesso al ripostiglio e da una spalletta di nuova realizzazione.

La scelta di addossare la cucina alla parete diametralmente opposta rispetto alla posizione originaria dell’appartamento è stata dettata dalla presenza di un pavimento radiante perfettamente funzionante al di sotto della pavimentazione originaria che si è scelto di mantenere. Questa scelta ha imposto la necessità di dover far passare le tubazioni degli impianti idrici lungo i muri perimetrali dell’appartamento, raggiungendo le colonne di scarico senza intaccare l’impianto di riscaldamento sottostanteSoltanto l’impianto elettrico verrà realizzato sottotraccia sfruttando lo spessore del pavimento esistente, sopra al quale verrà poi apposta la nuova pavimentazione preservando completamente il riscaldamento sottostante.

Nello stato di progetto dunque, la l’intera zona giorno si affaccerà interamente sul prospetto principale dell’abitazione, mentre sul retroprospetto sono stati inseriti gli ambienti appartenenti alla zona notte ed i servizi igienici.

MODELLAZIONE TRIDIMENSIONALE E RENDER